“50-50-50”

>DALLA NOSTRA CORRISPONDENTE IN AMERICA –LUCIANA SALIANI-

Leggete un po’ cosa ha combinato questo “giovanotto” americano dal nome di
HARRY SCOTT, di anni 78!!
“Non si sa’ cosa passava nella sua testa, ma’ di certo, si sa’ cosa passava nella sua mente , visto che ha deciso, un bel giorno di girare tutti gli stati degli “STATES” dalle ISOLE HAWAII fino all’ALASKA, con la sacca , e di “giocarci” un campo da golf per ogni stato, compiendo cosi’, una impresa a dir poco “storica” e cioe’:
“50 campi, in 50 Stati USA in 50 giorni “

Estratto dell’articolo del “THE MIAMI HERALD” del 21 giugno
http://m.miamiherald.com/mh/db_42954/contentdetail.htm?contentguid=Pi4PyvyU

….al suo arrivo torna a casa,è la prima cosa di cui si e’ preoccupato con i suoi compagni di golf è stata la prenotazione per il tee time del venerdì presso il “McCullough’s Emerald Golf Links-ATLANTIC CITY N.J.- ..”
( sè volete visitarlo ecco il link! http://www.mcculloughsgolf.com/index.php )
“Vado dal barbiere ” ha detto Scott. «Ma venerdì gioco, non ho alcun desiderio di riposarmi, “I love golf”.!
“Mi sono divertito molto, Abbiamo attraversato il fiume Mississippi due volte ”
La parte più impervia del viaggio di Scott è stato l’inizio,nel Connecticut,i primi sei giri sono stati giocati nella pioggia alle volte cosi’ violenta da costringerli ad annullare la partita prima di incominciarla.!
” quando siamo arrivati nel Maine pioveva così duramente che il campo era chiuso.,noi abbiamo giocato ugualmente, nonostante i rimproveri del direttore !”.
Scott ha avuto qualche problema con la macchina, e, ha usato il proprio veicolo per i primi, nove stati ,prima di affittare una Toyota ,era evidente che egli era determinato a finire la sua sfida, !
“Un’impresa incredibile” ha commmentato Shaffer. “Stavamo mangiando in un ristorante del New England e il proprietari, dopo aver sentito parlare di ciò che Harry stava facendo e ha detto che anche lui aveva giocato a golf in tutti i 50 Stati, con la differenza era che ci sono voluti quattro anni per farlo, non 50 giorni”.
La parte fisica della sfida, con quasi 5.000 swings, 900 buche, per non parlare delle centinaia di ore di guida e le migliaia di km percorsi,!! (è stata sorprendentemente facile.!)
…Scott ha scoperto che più ha giocava, e piu’ si sentiva meglio.!
“Devo ammettere che l’ultima settimana o giù di lì è stata dura”, ha detto Scott. “Stavo giocando con tre ragazzi a Flagstaff, Arizona. Alla buca 15, commentavano che stavano cominciando a stancarsi. Li ho zittiti, quando gli ho detto che avevo giocato a golf per 47 giorni di fila!
“Nel complesso, mi sentivo forte. È buffo perché prima di quest’impresa, dopo aver giocato 18 buche, facevo fatica a scendere dalla macchina per il mal di schiena, Adesso sto benissimo, come mai negli ultimi anni.
“Sapevo che potevo farcela . Ero solo preoccupato che qualcosa sarebbe andato storto, come una ruota forata o la pioggia, o qualche imprevisto,il mio unico obiettivo era giocare 50 partite in 50 stati in 50 giorni, farlo in 51 giorni non contava.”!!

12 MIGLIA PERCORSE( in auto) INIZIO 1 MAGGIO IN CONNECTICUT E TERMINATO IN ALASKA 50 GIORNI DOPO.!
BE’, e noi che possiamo dire??.. non so’ forse piu di aver fatto 36 buche in un giorno, o di averli girati 50 campi, ma ,,, in 5 anni… non mi sembra un bel record,, !!
Complimenti a MR HARRY SCOTT!!, 🙂

28/08/12
MARINA DISPOTO