Voglio vedere “The Masters”! si puo?

<>h_BigMoments.SpiethRecords.final
Il maggior Torneo del golf americano, è in arrivo !
Ha trionfato a sorpresa un europeo Danny Willet, e l’anno precedente (2015) Jordan Spieth, con uno score di -18, sempre in testa sin dalla prima giornata, una quasi scontata vittoria, forse gia’ dalla terza giornata per il forte distacco di colpi, ma, il golf si gioca fino all’ultima buca.. “! 🙂

Il torneo, è uno dei più longevi della storia del golf americano, ideato dal dilettante Bobby Jones, interamente sponsorizzato dalla vendite del merchandising,e dallo stesso campo , sempre sullo stesso percorso, modificato negli anni, per far posto ad un gioco ancora più spettacolare, dalla sistemazione delle partenze, alle bandiere sui green ,al taglio del rough, ai green sempre piu’ ondulati, con vari livelli, insomma una gabbia dorata, dove solo i più bravi e forti giocatori del ranking mondiale possono accedere, quest’anno , niente italiani, anche sè non possiamo dimenticare in passato la presenza del nostro giovanissimo Matteo Manassero, dunque le domande sorgono spontanee, ma noi comuni mortali, (amateur), possiamo giocare ad Augusta? ( no al Masters no, severamente vietato :)..ma almeno un giro di prova??..ma.. neanche assistere al Torneo?, e calpestare quel magnifico percorso??
,,proviamo a darci qualche risposta, non prima di una breve disamina: 🙂
– AUGUSTA National, Georgia, Stati Uniti d’America un club esclusivo, un tempio inaccessibile, il sogno proibito, di ogni golfista, il percorso, nasce nel 1933 ad opera di BOBBY Jones l’uomo che ha inventato Augusta (diventandone presidente a vita) e il Masters, da dilettante dominò il mondo, vincendo 13 Majors negli Anni Venti e Trenta,nel 1930 centrò il Grande Slam (British Amateur, British Open, Us Open e Us Amateur), unico a esserci riuscito nello stesso anno. Sì ritirò a 28 anni e da allora giocò solo il Masters, laureato in Ingegneria meccanica e Letteratura americana, è stato anche attore, è morto nel 1971 a 69 anni.
-COSTANTINO ROCCA, nel 1997 fu’ l’unico azzurro al momento, a piazzarsi in quinta posizione;
Bottigliette, bicchieri, tazze, tovaglioli, piatti: ogni oggetto è marchiato con un solo logo, gli sponsor ci sono, e fanno a gara per esserci, ma sul campo non v’è traccia,anche i milionari diritti televisivi e tutte le royalties successive sono di proprietà esclusiva del circolo, si sfiorano i 70 milioni di dollari nei 7 giorni del torneo,la cifra media di spesa per ogni spettatore si aggira sui 600 dollari;
E qui che venne inventato nel 1970 da Clifford Roberts, cofondatore del club, il sistema di conteggio oggi in uso, quello che tiene conto dei colpi sopra e sotto il par, metodo molto più efficace e intuitivo rispetto alla semplice somma.
ehh lo sapevate???
– ah è vero le risposte,,, dunque giocare , puoi solo attaccarti alla “Giacchetta Verde “di un socio,(green jacket, che è poi è quella indossata dal vincitore) e chiedere, fino alla morte (tua), di poter essere invitato a giocare, o avere la fortuna di essere giornalista accreditato è di partecipare all’estrazione del lunedi, (oggi giocano i fortunati giornalisti), o passare al professionismo è diventare uno dei 100 giocatori più forti al mondo,(ovviamente queste solo per i maschietti,, ) 🙁
allora andiamo a vederlo?( per il prossimo anno per comprare i biglietti, bisogna registrarsi sul sito e partecipare al ballottaggio, e sperare nella fortuna di essere estratti, ma bisogna essere veloci, in quanto i biglietti spariscono in una velocita’ impressionante, o affidarsi alla sorte dei bagarini, sempre presenti in queste occasioni, 1000 dollari o giu’ di lì! unica concessione forse i biglietti per i giri di prova.)

@marina dispoto

foto di copertina dal sito masters.com

Submit a Comment

*